>@EIB
©EIB

I vincitori della 10a edizione della Categoria generale del Torneo dell’Innovazione sociale (SIT) sono Magrid, con il primo premio, e l'Istituto per l’istruzione inclusiva con il secondo premio. Cellugy (ecoFLEXY) e Orange Fiber si sono classificati primo e secondo nella Categoria speciale, dedicata a progetti incentrati sulla vita sostenibile. Orange Fiber è anche il vincitore del premio Beniamino del pubblico come società che ha ricevuto il maggior numero di consensi tra il pubblico che ha seguito l’evento online. Inoltre, Orange Fiber e Vortex Bladeless sono stati selezionati per partecipare al Programma INSEAD per l’imprenditoria sociale.

Il Torneo dell'innovazione sociale, il fiore all'occhiello del Programma sociale sostenuto dall’Istituto del Gruppo BEI, riconosce e sostiene i migliori imprenditori sociali europei. Questa 10a edizione del torneo comprendeva una rosa di quindici candidati finalisti, selezionati a partire da un folto gruppo composto da 280 candidati.

Quest'anno, per celebrare il 10º anniversario del Torneo, l'Istituto BEI ha deciso di aumentare l’importo dei premi da attribuire ai vincitori: per le categorie generale e speciale, infatti, saranno assegnati un primo premio di 75 000 euro e un secondo premio di 30 000 euro, mentre il vincitore del premio Beniamino del pubblico riceverà 10 000 euro.

L’evento è stato presieduto dal Vicepresidente della BEI Ricardo Mourinho Félix, che ha dichiarato: "Sono molto orgoglioso di aver avuto l'onore di partecipare alla 10a edizione del Torneo dell'Innovazione sociale, una straordinaria iniziativa dell'Istituto BEI volta a promuovere le startup innovative.  Abbiamo avuto l'opportunità di seguire 15 eccellenti presentazioni da parte di giovani imprenditori sociali provenienti da nove paesi europei. Questi progetti innovativi contribuiranno a rendere la società in cui viviamo più equa, più inclusiva e più sostenibile. La BEI è la banca dell’UE. Sosteniamo la coesione, l'azione per il clima e l'innovazione. Siamo più che un finanziatore, affianchiamo gli imprenditori, siamo promotori di idee e di competenze diverse. L'imprenditorialità è fondamentale per un'Europa innovativa. Gli imprenditori non falliscono mai. O vincono, o imparano. La BEI condivide i successi e l’esperienza accumulata insieme."

Categoria Generale — Vincitori

1° Premio: Magrid (Lussemburgo), lanciato nell'ambito dell'incubatore dell'Università di Lussemburgo, è un programma di sostegno all'insegnamento e all'apprendimento della matematica destinato a docenti e allievi. Si propone di eliminare le barriere linguistiche garantendo pari opportunità di apprendimento della matematica a tutti gli allievi e quindi contribuendo a colmare il divario di rendimento tra madrelingua e non. Magrid offre un ambiente di apprendimento unico in cui gli allievi possono ripetere le istruzioni al proprio ritmo acquisendo così maggiore familiarità con la matematica. Grazie alla visualizzazione grafica dei concetti matematici, Magrid rende l’apprendimento iniziale intuitivo e accessibile a tutti gli scolari fin dalla prima infanzia, a prescindere dalle competenze linguistiche.

2° Premio: L'Istituto per l'istruzione inclusiva (Germania) sviluppa e offre corsi di formazione a cura di persone con disabilità, le quali – in qualità di formatori qualificati - comunicano le vite, le esigenze e le particolari prospettive dei diversamente abili. L'Istituto permette alle persone con disabilità di acquisire le qualifiche necessarie per diventare formatori contribuendo così alla creazione di nuovi posti di lavoro.

Categoria Speciale — Vincitori

1° Premio: Cellugy (ecoFLEXY) (Danimarca), fondata nel 2018 con sede ad Århus, è una startup del settore delle biotecnologie impegnata nella lotta all'inquinamento da plastica. Si propone di sostituire quella monouso con biocellulosa naturale al 100%. Attraverso la bioconversione dello zucchero eccedentario la società ha sviluppato EcoFLEXY, un materiale completamente riciclabile e biodegradabile che però è in grado di soddisfare i requisiti di prestazione richiesti dall'industria degli imballaggi. Obiettivo dell'impresa è offrire al settore di riferimento prezzi competitivi in vista della conformità alle norme europee, che prevedono l'abolizione della plastica monouso entro il 2030.

2° Premio: Orange Fiber (Italia), fondata a Catania nel 2014, utilizza i sottoprodotti di agrumi per produrre tessuti sostenibili brevettati da destinare alla fabbricazione di stoffe di qualità per l'alta moda. Il punto di partenza sono i sottoprodotti dell'industria di trasformazione degli agrumi, il cui smaltimento comporta costi elevati sia per le imprese produttrici di succhi di frutta che per l'ambiente. Orange Fiber ha creato una filiera assolutamente tracciabile e trasparente per la trasformazione di un sottoprodotto nell'ingrediente perfetto per stilisti sensibili alle tematiche ambientali. Il metodo Orange Fiber è riconosciuto a livello internazionale come migliore pratica per un'industria della moda sostenibile. La società è coinvolta in diverse iniziative finalizzate a una sempre maggiore sostenibilità delle filiere alimentare e tessile.

Premio Beniamino del pubblico — Vincitori

Orange Fiber (Italia), fondata a Catania nel 2014, utilizza i sottoprodotti di agrumi per produrre tessuti sostenibili brevettati da destinare alla fabbricazione di stoffe di qualità per l'alta moda. Il punto di partenza sono i sottoprodotti dell'industria di trasformazione degli agrumi, il cui smaltimento comporta costi elevati sia per le imprese produttrici di succhi di frutta che per l'ambiente. Orange Fiber ha creato una filiera assolutamente tracciabile e trasparente per la trasformazione di un sottoprodotto nell'ingrediente perfetto per stilisti sensibili alle tematiche ambientali. Il metodo Orange Fiber è riconosciuto a livello internazionale come migliore pratica per un'industria della moda sostenibile. La società è coinvolta in diverse iniziative finalizzate a una sempre maggiore sostenibilità delle filiere alimentare e tessile.

Informazioni generali

Il Torneo dell'innovazione sociale (SIT)

Il Torneo SIT riconosce e sostiene i migliori imprenditori sociali europei. Promuove le idee innovative e premia le iniziative che contribuiscono a creare un impatto sociale, etico o ambientale. Solitamente i progetti riguardano i settori dell'istruzione, dell'assistenza sanitaria, dell'ambiente, dell'economia circolare, dell'inclusione, della creazione di posti di lavoro, dell'invecchiamento e molti altri.

Tutti i progetti concorrono per un primo e un secondo premio rispettivamente di 75 000 e 30 000 euro nelle categorie generale e speciale, nonché per un premio Beniamino del pubblico di 10 000 euro destinato al progetto che raccoglie il maggior numero di consensi tra gli spettatori. Per il 2021 i premi relativi alla Categoria speciale riguarderanno progetti incentrati sulla vita sostenibile. Saranno inoltre selezionati due progetti che parteciperanno al Programma INSEAD per l'imprenditoria sociale a Fontainebleau, in Francia.

I premi sono assegnati da una giuria formata da esperti del mondo accademico e dell'imprenditoria. Il premio Beniamino del pubblico è invece assegnato sulla base dei voti espressi dagli spettatori.

L'Istituto BEI

L'Istituto BEI è stato istituito in seno al Gruppo BEI (Banca europea per gli investimenti e Fondo europeo per gli investimenti) per promuovere e sostenere iniziative sociali, culturali e accademiche presso le parti interessate europee e il pubblico in senso lato. Si tratta di un pilastro fondamentale dell'impegno del Gruppo BEI a favore della comunità e dei cittadini.

L'Istituto BEI sostiene l'innovazione sociale e gli imprenditori che si prefiggono obiettivi sociali, etici o ambientali, o che comunque si impegnano nella creazione di valore sociale a lungo termine. Le sue attività riguardano solitamente tematiche come la disoccupazione, le pari opportunità e l'emarginazione dei gruppi svantaggiati nonché l'accesso all'istruzione e ad altri servizi sociali di base.